<

Bing alla caccia di Google: nuovo logo per il motore di ricerca Microsoft

Bing, il motore di ricerca Microsoft si sta dotando di un nuovo look. Dopo un anno di lavoro, Bing sta abbanonando il suo logo blu arricciato per adottare un design moderno, in linea con il recente ri-design dei prodotti Microsoft. "Il logo ovviamente è una questione importante per noi, sarà molto più spigoloso, fresco e tagliente di quello che abbiamo usato in passato", spiega Lawrence Ripsher, responsabile del design per Bing’s User Experiences, in un'intervista a The Verge . Dopo aver realizzato "letteralmente decine" di esperimenti cromatici, Microsoft ha scelto un nuovo logo arancione, quasi dorato nel suo aspetto.

 

Il colore è in realtà lo stesso utilizzato in un quadrante della bandiera-logo aziendale di Microsoft. Il logo angolare e moderno di Bing arriva solo dopo che Yahoo ha rivelato il redesign del suo logo, che ha sollevato diverse critiche da parte dei tipografi. Microsoft ha optato per una "b" minuscola e stilizzata, forte e che si allinea perfettamente con il font Segoe per il wordmark. "Bing è sempre stato piuttosto arricciato, morbido, perciò questo logo si adatta molto meglio al tipo di approccio moderno che abbiamo preso su alcuni degli altri loghi," dice Ripsher.

 

Sebbene si possa avere visto il logo all'inizio di quest'anno, questo non è l'unico cambiamento che Microsoft sta apportando al suo motore di ricerca. Bing è stato revisionato e riscritto da zero per supportare un nuovo design responsivo che si adatta a PC, tablet e telefoni.
Il risultato, disponibile qui in anteprima, unisce alcune caratteristiche pre-esistenti che risultavano svilite nel vecchio design ad alcune nuove funzionalità che agevolano parecchio la surface information. L'immagine quotidiana di Bing servirà ancora come punto di ingresso nel motore di ricerca, ma i risultati inizieranno ad avere un aspetto diverso.

 

Uno dei nuovi grandi cambiamenti è "Pagina Zero", un metodo per fornire rapidamente una risposta o informazioni prima che venga visualizzata una intera pagina di risultati. Pagina Zero apre un pop up durante la digitazione nella barra di ricerca, e se siete alla ricerca di due persone che si chiamano in modo simile allora consente di identificare il corretto oggetto della vostra ricerca prima che i risultati vengano elencati. Per alcune query si possono anche ottenere notizie, immagini o link video.

 

Un altro cambiamento è "Pole Position", una nuova area in cima ai risultati di ricerca che risponde direttamente alle query. Se siete specificamente alla ricerca di "immagini di Katy Perry", allora queste saranno visualizzate inline in cima ai risultati. Pole Position sarà utilizzato da Bing quando sarà sicuro di avere la risposta giusta alla query, di solito quando è molto specifica. Quindi se hai cercato "meteo New York" il tempo corrente in quella regione verrebbe visualizzato, e altri fatti come l'età delle celebrità sarebbero mostrati chiaramente nella parte superiore della pagina con un source link.

 

Microsoft sta anche unendo la Snapshot e le caratteristiche della barra laterale in una singola vista che fornirà informazioni concrete circa una query e input sociali da parte di amici su Facebook o Twitter. L'azienda sembra più fiduciosa che mai circa i suoi risultati sociali, portandoli sempre di più inline. E 'stato un punto decisivo per Bing, e ora è stato portato ad un livello in cui molti più utenti lo noteranno e interagiranno con esso.

 

La maggior parte delle modifiche del design sono sottili, ma Microsoft sta testando revisioni più radicali nel layout dei risultati di ricerca. "Questo progetto è davvero come un nuovo quadro circa quello che pensiamo su colore, font, spaziatura, etc.", spiega Ripsher. "Poiché abbiamo fatto una riprogettazione da zero, siamo in una posizione per cui possiamo variare e modificare una qualsiasi di queste variabili indipendentemente o insieme." Ripsher dice che il suo team ha testato i colori e alcuni design aggressivi per gli utenti, ma alla fine è sempre un delicato equilibrio quello che funziona meglio. Mentre i feedback su nuovi design radicali sono sempre positivi inizialmente tra piccoli gruppi di utenti, si ottengono risposte più variegate quando inizia a diffondersi in modo più ampio. "Man mano che la gente si abitua ad un nuovo, più fresco e visivamente appetibile aggiornamento, ci consente anche di continuare a lavorare su quello".

 

Questa sverniciata potrebbe non essere sufficiente per spingere gli utenti ad allontanarsi da Google, ma Microsoft spera che il suo approccio di partnership con i servizi web, la creazione di una piattaforma per sviluppatori e persino i propri prodotti, permettano di integrare le funzionalità di Bing al meglio nel futuro. "Quello che vediamo ora è la prova che il web è più grande di noi, è più grande delle proprietà di Google, e si muove ad un ritmo incalcolabilmente veloce", spiega Stefan Weitz, direttore della Ricerca alla Microsoft, in un'intervista a The Verge.

 

Sebbene Google ora funzioni bene quando è combinato con Gmail, Google Search e YouTube, hai però bisogno di abbracciare l'intero ecosistema per ottenere i benefici. "Il nostro approccio a Bing è stato, per lungo tempo, quello di non dover necessariamente costruire un nostro social network, un nostro canale video, non costruire tutte quelle cose che ci occorrono per lavorare coi nostri partner." Queste partnership comprendono Twitter, Facebook, LinkedIn, e Klout.

 

Mentre Microsoft sta aggressivamente perseguendo il suo obiettivo di "Bing come piattaforma" Weitz crede che sia Bing ad aprire il web verso le piattaforme e a spingere realmente verso l'innovazione, non Google. "Stiamo costruendo un gran bel muro su Google, e stiamo guardando al web come a qualcosa che, non importa quanti soldi hai, semplicemente non puoi possedere."
Le grandi scommesse di Microsoft includono l'integrazione di Bing direttamente nella interfaccia di ricerca di Windows 8.1, e una nuova partnership con Apple per alimentare i propri risultati web Siri su iOS 7. I nuovi strumenti hanno lo scopo di rendere più facile per le parti terze sul web e per gli sviluppatori integrare le funzionalità di Bing nei loro progetti. "Non ci sono abbastanza soldi nel mondo per acquistare tutta l'innovazione che sta nascendo in questo momento", afferma Weitz. "E anche se ci fosse, sarebbe il modello sbagliato."

 

Autore: Tom Warren, tradotto dalla redazione di Fx Creative

Fonte: theverge.com

UP!