<

Sei suggerimenti per l’email marketing ottimizzato per mobile

La crescita nell'utilizzo degli smartphone sta cambiando profondamente l’ email marketing planning, in particolare il modo in cui le email per i dispositivi mobili vengono progettate per produrre un’immediata customer action.

 

Nonostante la popolarità di sms e messaggistica istantanea, i consumatori considerano ancora le email il principale strumento di interazione con i brand. E le aziende utilizzano ancora le email come canale principale per pubblicizzare le proprie vendite e le offerte. Stesso discorso per le conferme d'ordine, per la gestione delle procedure di reso merce, le cancellazioni, e una miriade di altre transazioni tra imprese e consumatori.

 

Considerata l'importanza delle email per agevolare la propensione agli acquisti e la soddisfazione dei consumatori, è imperativo per le imprese fare in modo che il contenuto delle email si adatti ai dispositivi mobili.

 

La maggioranza degli utenti smartphone controlla la posta elettronica sui propri telefoni, ma lo fa molto rapidamente, scorrendo tra i messaggi. Di conseguenza, l’ottimizzazione delle email per la telefonia mobile deve tener presente che l’attenzione degli utenti si concentra in un lasso di tempo molto breve: i contenuti dovrebbero quindi caricarsi rapidamente, essere facili da capire, e avere delle calls for action chiare e intuitive.

 

  1. E’ necessaria una strategia di ottimizzazione

In breve, non si può ignorare il crescente numero di persone che controllano le loro email esclusivamente dal proprio telefono cellulare: molti di loro non perderebbero tempo con delle email non ottimizzate, difficili da consultare o che mostrassero i marchi in modo poco professionale.

 

Si consideri un’azienda che utilizza diversi auto-risponditori per ringraziare gli utenti per un acquisto o dar loro il benvenuto su una newsletter. Se questi messaggi automatici non fossero ottimizzati per mobile, i tassi di apertura e di click-through precipiterebbero a causa del cattivo design.

 

Con l'email marketing, non si deve certo dare ai consumatori una ragione per annullare la propria iscrizione. Se per visualizzare le tue email correttamente devono continuamente zoomare o rimpicciolire, o se le immagini non sono dimensionate correttamente, allora si corre il rischio di perdere dei clienti che, se non fosse per questi fastidiosi problemi, potrebbero essere interessati alle tue proposte.

 

 

  1. Rendere semplice il click

Le email ottimizzate per mobile devono essere esteticamente gradevoli e, allo stesso tempo, funzionalmente semplici ed accessibili. Quasi tutte le email includono dei link cliccabili per spingere il destinatario a fare un acquisto o richiedere più informazioni. È necessario rendere il più semplice possibile per gli utenti cliccare su questi link (si pensi agli utenti con dita molto grandi). Questo significa costruire aree cliccabili della giusta dimensione, che è di 40-50 pixel. E presentare in modo chiaro le informazioni, che dovrebbero avere un testo intorno ai 14px e titoli intorno ai 20 22px.

 

Un altro suggerimento è quello di non mettere i link cliccabili in un’unica riga o comunque uno accanto all'altro. Ad esempio, evitate di mettere tre link a indirizzi di posta elettronica proprio uno sopra l’altro (ad esempio: customer service, vendite, restituzioni).
Pensate alle azioni dal punto di vista dell'utente. Una volta che si fa click su un link, si aprirà il client di posta che creerà un messaggio per il collegamento email. Se si clicca su quello sbagliato, bisognerà chiudere il messaggio e tornare alla email originale. Occorre incoraggiare la velocità e prevenire i problemi in ogni modo.

 

 

  1. Campi oggetto brevi

Fare dei test può rivelarsi molto utile quando si tratta di trovare la lunghezza ideale dei campi oggetto. Controllate la mail su diverse applicazioni di posta elettronica e dispositivi per verificare come viene visualizzato il contenuto del campo oggetto. Si devono assolutamente mettere a fuoco le prime 4-5 parole per essere sicuri che il messaggio risulti immediato e metta chiaramente in evidenza lo scopo della email.

 

 

  1. Siate "leggeri"

Le componenti di una email ottimizzata per mobile dovrebbero cooperare per renderla la più "leggera" possibile. Anche se la velocità di internet su mobile si sta avvicinando a quella su desktop ", ancora non è così veloce. Le persone sono per definizione "mobili" e indaffarate mentre usano il loro smartphone, quindi è necessario che la tua email si visualizzi rapidamente.

 

Qual è la dimensione ideale? Mantenere l'email sotto i 20kb è un buon punto di riferimento. Potrebbe non essere sempre possibile, ma è una buona indicazione. Se fatto correttamente, è possibile comprimere le immagini per ridurne le dimensioni senza alcuna perdita di qualità dal momento che occorre scalarle correttamente in modo che un'immagine molto grande non richieda troppo tempo per il rendering. Sarebbe anche utile crearne una versione di solo testo, visto che molti utenti di telefonia mobile selezionano email di solo testo, così come potrebbero fare durante la visualizzazione sul proprio computer

 

 

  1. Occhio alla larghezza

Seicento pixel è la larghezza standard per le email, che funziona perfettamente sia quando vengono aperte sul desktop che sui tablet. Per la visualizzazione smartphone, quando si dispone di schermi di larghezza 300-400px, è necessario utilizzare le regole di codice "if / then", in grado di ridimensionare automaticamente le email per adattarsi alle dimensioni dello schermo.

 

Per avere qualche ispirazione su come progettare una mail per schermi così stretti, fate qualche ricerca iscrivendovi alle newsletter di qualche competitor e a quelle di altre aziende indipendenti. Scegliete aziende che utilizzano un mix di contenuti scritti e immagini nelle loro comunicazioni di posta elettronica. Noterete che la maggior parte dei messaggi meglio progettati sono costruiti con blocchi stretti di contenuti, che sembrano quasi impilati uno sopra l'altro in una singola colonna. Tutte le informazioni non possono semplicemente essere posizionate nella parte superiore del messaggio, quindi è necessario configurarle in modo che il contenuto scorra logicamente dal tema all’azione man mano che il destinatario scrolla verso il basso.

 

 

  1. Continua a testare

Gli esperti di marketing che utilizzano campagne email tradizionali, comprendono bene la necessità di monitorare sia i tassi di risposta relativi alla creatività che quelle che sono le fondamenta di una email (link diretti, design estetico, ecc.). I test sono di vitale importanza quando si progetta per i dispositivi mobili. Assicuratevi di inviare le email di prova a una larga varietà di dispositivi, su piattaforme diverse e con diverse dimensioni dello schermo. Prestate attenzione ai tagli nel campo oggetto e al pre-header per essere sicuri che abbiano senso logico e non travisino il vostro marchio o l'offerta in caso venisse letta in forma abbreviata. Guardate la larghezza della email per essere sicuri che le immagini siano correttamente allineate e l'offerta di base sia ben in evidenza sullo schermo.

 

Testare la "cliccabilità" della email è un passo importante. Avete necessità di fare “zoom out” per rendere l'area cliccabile più grande? Se è così, allora dovete aggiungere qualche pixel di padding attorno al contenuto, in modo che l'utente non abbia alcun problema a toccare con precisione il link giusto. Idealmente, queste aree devono essere progettate con 10 o più pixel di spazio intorno a loro per aumentare le probabilità che l'utente tocchi il link corretto al primo tentativo.

 

Autore: Kevin Gao, tradotto dalla redazione di Fx Creative

Fonte: marketingprofs.com

 

UP!